BLOG

Levigatrice da banco per legno: quale scegliere

Levigatrice da banco per legno: quale scegliere
Levigare è forse quella fase della lavorazione del legno che piace meno perché è faticosa e interminabile.

Con una levigatrice da banco elettrica questa fase viene sicuramente semplificata e potrai risparmiare tempo e fatica.

Levigatrice da banco per legno: cos’è?




Questo macchinario serve proprio per levigare superfici di legno ed è un validissimo alleato per eseguire piccoli lavori che ognuno di noi potrebbe decidere di fare in casa.

Inoltre, con una levigatrice da banco puoi levigare anche altri materiali quali plastica, gomma, sughero, acciaio e metalli non ferrosi: dipende sempre dalla carta abrasiva che decidi di usare.

Forse non lo sai, ma con le levigatrici puoi svolgere il tuo lavoro stando in posizioni comode e soprattutto, evitando di perdere un’intera giornata a levigare a mano, mediante raspe o lime.

Per chi è utile?


Al di là dei professionisti di settore, ti consiglio una levigatrice da banco se:

  • soffri di mal di schiena;
  • non hai una mano particolarmente ferma;
  • devi lavorare consecutivamente per lunghi periodi.


Tipologie di levigatrici da banco per legno



Vediamo ora insieme quali sono i modelli di levigatrici da banco presenti sul mercato, suddivise in base al loro tipo di funzionamento e al sistema di levigatura che apportano. Ognuna di queste infatti ti permette a suo modo di levigare il legno, sia che tu debba asportare grandi quantità di materiale, sia se devi svolgere un lavoro di finitura di angoli, bordi o curve strette.

Una levigatrice da banco può essere:

  • a nastro,
  • a disco,
  • combinata, ovvero combina sia la tipologia a nastro che quella a disco,
  • a mandrino oscillante, detta anche a cilindro oscillante, tamburo oscillante, rullo verticale oscillante o cilindro oscillante.


Levigatrici da banco a nastro



La levigatrice da banco a nastro è un macchinario che ti permette di levigare principalmente il legno e i suoi derivati stando comodamente seduto.

Questo elettroutensile è perfetto per rimuovere il materiale che potrebbe trovarsi sulla superficie da levigare. Indicata per lavori di una certa consistenza, risulta particolarmente apprezzata in quanto ti permette di levigare rapidamente superfici ampie.

In questo modello la carta abrasiva corre su due rulli, uno di questi è mosso dal motore del dispositivo, mentre l’altro funziona da tendi nastro, per permettere alla carta abrasiva di stare sempre in tensione, garantendoti così di levigare alla perfezione la tua superficie.

Grazie a queste sue caratteristiche potrai comodamente asportare grosse quantità di materiale da una superficie estesa grezza così da poter ottenere la tua base ben levigata.

Con questa tipologia di macchinario, che viene appoggiato su un tavolo di lavoro, puoi evitare di assumere posizioni strane mentre sei all’opera e ti risparmi fastidiosissimi mal di schiena.


Levigatrici da banco a disco



La levigatrice da banco a disco ti permette di levigare le tue superfici di legno mediante un disco, ovvero un piatto rotante dove viene posizionata la carta abrasiva.

Attraverso i suoi movimenti rotatori, puoi passare su una superficie in modo fine, senza asportare grandi quantità di materiale che invece possono essere asportate con un modello di levigatrice a nastro.

Oggi le innovazioni nella progettazione degli elettroutensili per la lavorazione del legno hanno determinato un minore utilizzo di questo tipo di macchinario, favorendo la diffusione della levigatrice da banco combinata, che offre la possibilità all’utilizzatore di poter usufruire sia della tipologia a nastro che di quella a disco.


Levigatrici da banco combinata



La LEVIGATRICE DA BANCO COMBINATA è senza dubbio una macchina multifunzionale, più completa e versatile che ti permetterà di scegliere, a seconda della superficie che devi levigare, entrambe le funzioni descritte in precedenza.


Levigatrice a mandrino oscillante



Voglio parlarti dettagliatamente di questo modello di levigatrice dalle spiccate qualità, ma poco conosciuto, perché a mio avviso se ami il fai da te e la lavorazione del legno non puoi assolutamente farne meno.

Si tratta di un ottimo e utilissimo macchinario per i lavori di hobbistica, ma non solo.

Devi sapere infatti che risulta molto apprezzata anche dai liutai, questo perché risulta perfetta per il rifinimento e la levigatura di pezzi particolarmente difficili da levigare, come possono essere per esempio sagome irregolari, curve concave o strette.

La levigatrice a mandrino oscillante propone un innovativo sistema di levigatura rotante e oscillante, attraverso un sistema di oscillazione mediante un movimento continuo di salita e discesa, durante la sua rotazione ti permette di raggiungere un lavoro perfettamente rifinito e di alta precisione.

Questo elettroutensile è dotato di un manicotto di levigatuta a forma di cilindro montato su un mandrino rotante. Il movimento rotatorio del cilindro, unito alla sua oscillazione verticale, permettono di sfruttare tutta la superficie dell’abrasivo, per garantirti un’affilatura perfettamente uniforme.


LEVIGATRICE A MANDRINO OSCILLANTE OSM 100 SCHEPPACH




Diamo ora uno sguardo alle caratteristiche della levigatrice a mandrino oscillante OSM 100 Scheppach che ha riscontrato un’ottimo successo tra i nostri clienti.

I vantaggi offerti da questo modello di levigatrice del marchio Scheppach sono:

  • una struttura stabile, poco rumorosa che potrai comodamente appoggiare al tavolo di lavoro.
  • un ampio piano di lavoro in ghisa (370X290 mm) che favorisce un’ottima stabilità.
  • viene fornita con 6 manicotti di levigatura da 13 a 76 mm di diametro, grana 80 (disponibili acquistandoli separatamente anche di grana 120 e 240), che permettono di levigare con estrema facilità pezzi di diversi formati che siano grandi o piccolissimi e con 6 inserti tavolo o flange.
  • un comodo alloggiamento per tutti gli accessori, che ti consente di avere tutto l’occorrente a portata di mano.
  • È dotata di bocchetta di aspirazione della polvere prodotta durante la lavorazione collegabile ad un sistema di aspirazione esterno, per mantenere il tuo ambiente di lavoro sempre pulito.
  • Un potente motore da 450W.
  • Viene fornita con 5 cilindri di gomma (Ø 19,26,38,51,76 mm) e da 6 anelli di riduzione per ogni misura del manicotto, che consentono una lavorazione della massima precisione.

La levigatrice oscillante Scheppach OSM 100 per nostra esperienza è un acquisto che raccomandiamo di fare senza pensarci troppo, visto anche il suo ottimo rapporto qualità/prezzo.

Con questo articolo spero di aver chiarito tutti i tuoi dubbi sulle diverse levigatrici da banco per legno disponibili in commercio.
Non ti devi preoccupare se sei alle prime armi, perché l’utilizzo di queste macchine è molto più semplice di quello che pensi.


Come si usa la levigatrice? Consigli per l’uso



Ti consiglio, prima di iniziare la levigatura, di scegliere accuratamente la carta abrasiva da utilizzare in base alla superficie su cui andrai a lavorare.

Solitamente la carta abrasiva si usa in sequenza, da quella più grossa a quella più sottile, naturalmente se devi levigare in modo fine dovrai prediligere una carta abrasiva con numero della grana alto (per esempio una grana da 180 è perfetta per operazioni di finitura, mentre una grana 80 ti permetterà di asportare più materiale).

Ovviamente il nastro abrasivo deve essere sostituito periodicamente, perché soggetto a usura. Nessun problema, nel nostro shop online Gls72 avrai a disposizione anche tutti i kit di manicotti abrasivi di ricambio per levigatrice che potranno esserti utili in futuro.

Le levigatrici a nastro per legno sono strumenti di lavoro piuttosto sicuri, ma è sempre meglio se indossi prima dell’uso dispositivi di protezione individuale, come cuffie o tappi antirumore, guanti e occhiali di protezione e soprattutto, non dimenticare di indossare una mascherina che ti impedisca di respirare le polveri sottili, emesse durante la lavorazione.

Ricordati sempre che qualunque macchinario per dare il meglio di sé deve essere tenuto al meglio, quindi devi averne cura se vuoi che ti duri il più a lungo possibile.

Manutenzione ordinaria della levigatrice da banco



Per quel che riguarda la manutenzione delle levigatrici devi sapere che se non adotti dei piccoli accorgimenti rischi che la tua macchina durante la lavorazione si possa inceppare continuamente.

Per evitare questo è sufficiente che dopo ogni ciclo di lavoro rimuovi o aspiri accuratamente dalla macchina il materiale prodotto durante la levigatura.

Questo materiale di scarto infatti rischia con ogni probabilità di incastrarsi nella levigatrice causandone l’inceppamento.
Mi raccomando, prima di effettuare qualsiasi intervento di manutenzione o sostituzione della carta abrasiva ricordati di scollegare la macchina dalla presa di corrente. Non si sa mai ????

Bene, per ora è tutto. Spero che l’articolo ti sia stato utile. Se hai commenti scrivimi qui sotto, grazie e a presto!