BLOG

Come preparare il tuo giardino all'arrivo della primavera: consigli ed attrezzature

Come preparare il tuo giardino all'arrivo della primavera: consigli ed attrezzature
Verso la fine della stagione invernale la natura inizia il suo lento risveglio e con lei anche il bravo giardiniere.

Sei pronto ad aiutare al meglio il tuo giardino a dare il benvenuto alla primavera?

Non aspettare, i lavori da fare sono tanti.
Se utilizzi le macchine e le attrezzature giuste anche tu hobbista appassionato puoi raggiungere facilmente ottimi risultati, senza dover ricorrere a un professionista, gustandoti così il piacere di prenderti cura del tuo spazio verde.

Parola d’ordine: rimuovi tutta la vegetazione morta e i rami spezzati che si sono accumulati al suolo nei freddi mesi invernali e prepara la natura a un piacevole risveglio vegetativo.

Vediamo ora insieme quali sono le azioni principali che puoi compiere alla fine dell’inverno per favorire questo nuovo risveglio.


Rimuovi foglie e vegetazione morta accumulata al suolo


Ti sembrerà, uscendo fuori in questo periodo dell’anno, che la natura ancora dorma, ma non dormire anche tu, è tempo di giardinaggio!

Indossa i tuoi bei stivali di gomma e corri in giardino, il tuo prato necessita di essere accuratamente ripulito.

Se vuoi evitare di usare i classici accessori manuali da giardino, soprattutto se devi operare su superfici ampie, sappi che in commercio sono disponibili tutta una serie di specifici macchinari pratici e comodi da usare, che ti faranno risparmiare sicuramente tempo e fatica!

In questa prima fase può risultare molto pratico utilizzare soffiatori o aspirafoglie con la funzione di aspirazione, che ti consentiranno di rimuovere fogliame o qualsiasi altro detrito organico, comodamente e in un batter d’occhio, così il lavoro è presto fatto!
Sicuramente questi macchinari ti saranno indispensabile nel periodo autunnale, quando le foglie cadute a terra sono un’infinità, ma possono rappresentare un valido aiuto per mantenere aree verdi, giardini, strade puliti e in ordine tutto l’anno.

Vediamo ora insieme le caratteristiche specifiche di due modelli di soffiatori che si rivelano attrezzi da giardino veramente performanti, utili, veloci e che ti faranno risparmiare molto tempo. Entrambi sono disponibili con due diversi tipi di alimentazione o elettrico o a scoppio (ovvero a benzina).

Soffiatore a scoppio per foglie Scheppach LB 2500P


Il soffiatore per foglie è progettato per effettuare il solo ed unico lavoro di soffiatura.

Con un soffiatore di foglie potrai dire addio a scopa e rastrello! Grazie a un flusso di aria preciso e potente questo strumento ti permetterà con estrema facilità di cumulare in mucchi le foglie presenti al suolo.

Questo modello è certamente facile e comodo da manovrare, è compatto e dal peso leggero, presenta però l’unico svantaggio di dover manualmente rimuovere e raccogliere il materiale ammucchiato a terra.

Soffiatore e aspiratore per foglie Scheppach LB 2600E



Il soffiatore e aspiratore di foglie ha la doppia funzionalità di spazzare e soffiare via le foglie. Non solo soffi via le foglie, ma puoi risucchiare all’interno del suo sacco di raccolta il materiale organico presente a terra. Con questo metodo riuscirai sicuramente a pulire il giardino dalle foglie con un minimo sforzo e in tempi brevissimi. I modelli più evoluti di soffiatori e aspiratori di foglie hanno tre funzioni integrate: soffiano, aspirano e triturano, riducendo in questo modo foglie e detriti a un volume molto ridotto. Cosa chiedere di più?

Dedicati alla potatura delle piante


Alla fine della stagione invernale è anche tempo di dedicarti alla potatura delle tue piante in giardino.

La primavera è alle porte e la maggior parte delle piante è pronta a ridestarsi dopo un gelido e cupo inverno e è per questo che dobbiamo preoccuparci di rendere questo risveglio piacevole.

Mediante questa operazione potrai accelerare lo sviluppo dei giovani alberi e regolare l’equilibrio tra attività vegetativa e produttiva degli alberi adulti.

Con l’aiuto di un troncarami sarai in grado di raggiungere i rami più alti della tua pianta, a seconda dell’altezza del ramo che dovrai raggiungere puoi scegliere un modello di troncarami telescopico oppure uno che dispone di prolunga.

Sul mercato sono disponibili dei super versatili macchinari multifunzione composti da un’unità motore che ti permette di agganciare il tosasiepi o il decespugliatore, a seconda dell’uso che ne devi fare.

Ti consiglio di evitare di effettuare la potatura in condizioni di gelo, quindi meglio aspettare una giusta temperatura e se proprio è necessario rimanda questo lavoro a marzo inoltrato.

Così come ci insegnano i saggi anziani ricorda che i lavori di potatura in genere (alberi, rosai, siepi e arbusti) sono consigliati in fase lunare calante.

Terminata questa fase di potatura sicuramente di troverai davanti ad una massa importante da smaltire, tanti sacchi stracolmi e pesanti contenenti tutto il materiale vegetale raccolto.
Ed ora cosa fare di tutto questa roba da smaltire?

Come scegliere il biotrituratore



Non disperare, con l’aiuto di un biotrituratore lo smaltimento dei rifiuti “verdi” non sarà più così scomodo!

Per scegliere il biotrituratore adattato alle caratteristiche del tuo giardino e al tipo di alberi presenti in esso devi precedentemente valutare sia il sistema che la velocità di taglio.

Esistono almeno tre tipi di sistemi di taglio: a turbina, a rullo o a lame.

Il biotrituratore con sistema a turbina


Il biotrituratore con sistema a turbina è il modello più versatile e potente perché è in grado di triturare ogni parte e tipologia di pianta sia con tronco legnoso che gli arbusti flessibili e le frasche ma anche rametti e foglie di piccole dimensioni. Questo modello può essere particolarmente indicato se disponi di un ampio giardino con una vegetazione variegata o un orto con alberi da frutto.


Il biotrituratore con sistema a rullo


Il biotrituratore con sistema a rullo meno performante del modello a turbina, ma sicuramente più economico, è un sistema valido per arbusti e cespugli ed è consigliabile a chi dispone di un giardino circondato da siepi. Rispetto al modello precedente risulta meno efficiente su fili d’erba e sulle foglie perché produce residui più grossi.


Il biotrituratore con sistema a lame


Il biotrituratore con sistema a lame è il modello più economico ma meno versatile, in quanto risulta indicato per chi ha un piccolo orto e giardino e risulta efficace con rametti frasche e foglie.


Biotrituratori, compostaggio e compostiera

Tutti i biotrituratori danno origine a materiale adatto al compostaggio (ovvero la biodegradazione dei resti vegetali che diventano terriccio fertile) o alla pacciamatura (pratica mediante la quale vengono depositati direttamente sul terreno i residui organici triturati per ravvivare piante e prato, limitare lo sviluppo di erbacce,proteggere dal freddo e mantenere una giusta umidità).

In base alla tipologia del sistema di taglio il biotrituratore permette di ottenere sfibratura (sfilaccia legno tenero o foglie), cippatura (produce pezzetti di legno o corteccia), o triturazione vera e propria in modo più o meno fine di materiale organico.

Non so se sai già che anche il cippato prodotto dal biotrituratore può esserti in seguito molto utile, sia come fertilizzante naturale sia come ottimo combustibile.

Con una compostiera o bio composter, potrai trasformare i rifiuti organici vegetali in un utilissimo fertilizzante naturale (compost). La compostiera, che non è altro che un apposito contenitore progettato per raccogliere un’elevata quantità di scarti vegetali, favorisce un processo di biodegradazione che ti permetterà di trasformare i tuoi scarti in un terriccio fertile e super ecologico.
Per queste ragioni il doppio vantaggio dato dall’utilizzo di un biotrituratore, che garantisce senza dubbio una risposta ecologica allo smaltimento di rifiuti organici del giardino, è quello di ottenere un volume super ridotto degli scarti e di favorire la biotrasformazione.


Procedi con la potatura delle siepi



Per incentivare e favorire una crescita rigogliosa della tua siepe è consigliabile effettuare questa operazione una volta all’anno, proprio prima della conclusione del periodo invernale.
Se vuoi rendere le tue siepi non solo più belle, ma anche più forti è indispensabile effettuare il lavoro di potatura nel modo e nel momento giusto.

Utilizzando gli strumenti adatti, come per esempio tagliasiepi elettrici o con motore a scoppio, stai pur certo di ottenere ottimi risultati, soprattutto se le tue siepi si estendono su un lungo perimetro.

Il tagliasiepe può essere facilmente impiegato da chiunque per tagliare o modificare le forme delle siepi comodamente e senza alcuna fatica.
Come detto sopra, se acquisterai un multifunzione, con un unico attrezzo riuscirai a svolgere la maggior parte dei lavori indispensabili al tuo giardino. Ecco un video molto esplicativo per te…


Multifunzione Scheppach MFH3300 4P






Piccolo consiglio
: se la tua siepe è stata un po’ trascurata o è disordinata puoi eseguire un taglio dritto utilizzando una corda legata tra due pali piantati ai vertici della siepe.
Mentre invece se la tua siepe è ormai vecchia tenderà sicuramente a presentare diradamenti ed è proprio per questo motivo che è indicato un taglio radicale che le consentirà di ricrescere in futuro più rigogliosa e più fitta. Per questo tipo di operazione dovrai dotarti di un tagliasiepi dall’elevato spessore di taglio e dal motore potente che ti garantirà di tagliare facilmente rami più spessi.
Come ti ho già detto in precedenza evita di svolgere questo lavoro se la temperatura esterna scende sotto i 5°, perché la tua pianta potrebbe essere irrimediabilmente danneggiata.

Nel nostro shop online puoi trovare tutto quello che ti può servire per ridar vita al tuo giardino dopo l’inverno. Visita le nostre pagine dedicate al giardinaggio e trova l’ispirazione per iniziare i tuoi lavori e favorire, in previsione della primavera, una rigogliosa rinascita vegetativa!

Nel prossimo articolo vedremo più nel dettaglio i metodi migliori per la cura del prato dopo l’inverno e di come prepararlo al meglio alla bella stagione.

Ti aspetto! ????